La Villa

Il cuore della Tenuta è costituito dalla grande Villa ottocentesca: l'edificio, che si sviluppa su due piani, presenta linee sobrie ed eleganti; sottili lesene binate inquadrano il balcone centrale e l'arco del portone di ingresso, mentre il pregevole disegno delle balconate, che si ripropone anche nel portone del giardino chiuso, conferisce alla facciata un senso di sobria eleganza.
Al primo piano vi è la residenza dell’architetto e della sua famiglia; al piano terra sono state realizzate tre suite per gli ospiti.
Dal grande androne passante, fulcro centrale di tutta la dimora storica, si accede sulla destra alla suite “La bascula” e al grande vano scala - con volta affrescata  con un gioioso tripudio di angeli dai movimenti festosi e colori delicati - che conduce agli appartamenti privati del proprietario. Dal vano scala si accede all’accogliente sala da pranzo arredata con mobili d’epoca e alla modernissima cucina con grande camino e forno a legna, tutti eventualmente a disposizione degli ospiti delle tre suite.
Dallo stesso androne si accede sulla sinistra alle due suite “Il corbezzolo” e “I  marangi”.
L’androne si affaccia su un grazioso giardino chiuso organizzato intorno ad una bella pianta di magnolia, dal quale si accede alla Sala della colazione, particolarmente suggestiva perché arredata con mobili d’epoca ed anche perché realizzata nel locale adibito in origine a frantoio del quale sono state conservate le antiche fosse, lasciate a vista tramite spesse lastre vetrate. La Sala affaccia direttamente sul giardino, ed è contigua ad una saletta dove gli ospiti possono conversare o ascoltare della musica.
Dal giardino si accede anche alla spaziosa cantina, un unico grande vano con suggestive volte a stella,  organizzata come spazio polifunzionale, in grado di ospitare eventi particolari, sia ricreativi che culturali.
Il piccolo giardino chiuso si congiunge, tramite un cancello in ferro battuto, con un giardino più grande, organizzato in due zone da un tipico vialetto ottocentesco coperto da rampicanti, in fondo al quale è stata recuperata una vasca rotonda, risalente all’epoca di costruzione della Villa. Sulla parte sinistra del giardino trova posto l’ampia piscina privata e le relative zone attrezzate con aree ombreggiate ed arredate con lettini prendisole e doccia esterna; sulla parte destra si alternano zone a prato e alberi da frutta.

/