Terre Limitrofe

 

TERRE LIMITROFE (entro 80 km. circa) 
 
La provincia di Brindisi segna il passaggio tra la Terra di Bari ed il Tavoliere di Lecce, pur essendo già a pieno titolo parte della penisola salentina. L’entroterra da sempre è legato allo sviluppo del capoluogo ed ai suoi commerci marittimi. Il porto di Brindisi, infatti, era importante già ai tempi dell’Impero romano per le relazioni con l’Oriente 
 
A pieno titolo parte del territorio salentino, conserva ancora oggi innumerevoli memorie della civiltà rupestre e della cultura greca che ne hanno plasmato la storia. Determinante nello sviluppo dell’entroterra è stata la presenza di Taranto, la “città dei due mari”, che con il suo ampio golfo naturale ha garantito importanti traffici e relazioni non solo commerciali con l’intero Mediterraneo, a partire dall’arrivo di coloni greci nel 706 a.C. Molto importante per la sopravvivenza delle popolazioni e per le attività produttive, è stata la presenza di acqua dolce, oggi non più in superficie, evidente nella presenza di grotte ed insenature, che hanno consentito lo svilupparsi di civiltà rupestri
 
 
/